| Attualità / giornale SEV

ITC

Autolinee Bleniesi: in viaggio con un CCL rinnovato

A decorrere dal 1° gennaio 2020, le collaboratrici e i collaboratori delle Autolinee Bleniesi beneficeranno di un rinnovato CCL.

Un apprezzato servizio pubblico

Il nuovo strumento di lavoro sarà in vigore fino al 31.12.2024 e potrà essere prorogato, come è stato il caso per il CCL 2011-2015. Le negoziazioni tra i sindacati SEV, OCST e Direzione si sono concluse positivamente e l’assemblea del personale ha approvato il nuovo CCL nella propria assemblea dello scorso 14 novembre. Anche le collaboratrici e i collaboratori di questa azienda ticinese potranno così continuare a godere di una stabilità contrattuale. Nel nuovo CCL sono state mantenute importanti disposizioni contrattuali quali ad esempio la possibilità di pensionamento anticipato e l’adeguamento al rincaro automatico come per il personale della Confederazione. L’evoluzione dei salari avviene tramite scatti automatici su 13 anni dalla minima alla massima. Con il nuovo CCL sono state aggiornate in positivo alcune indennità e il congedo paternità è stato portato da 2 a 10 giorni.

L’assemblea del personale, come al solito molto ben frequentata a dimostrazione della forte unità che lega questi colleghi, ha approvato il pacchetto CCL all’unanimità, come pure ha affrontato il tema legato alla consultazione dei nuovi turni di lavoro a decorrere dal prossimo cambiamento d’orario. Grazie al mandato ricevuto, la commissione del personale ha potuto discutere l’argomento turni nel corso di un incontro con la Direzione lo scorso 18 novembre. Le deroghe alla LDL e OLDL sottoposte dalla Direzione sono state accettate dal personale per la durata di un anno. Rimane purtroppo un tasto dolente la questione legata ai turni di servizio e alle pause spesso troppo lunghe. Un problema di non facile risoluzione in quanto dettato dalla particolarità dei servizi richiesto da un’azienda di valle. Nell’ambito della consultazione turni andrà in ogni caso sempre fatto un esercizio di compromesso tra le esigenze del personale e le necessità produttive. Come sempre, la rodata commissione del personale ha dimostrato ancora una volta competenza e capacità di portare all’attenzione della Direzione le aspettative ricevute dalle colleghe e i colleghi in assemblea.

Angelo Stroppini

Scrivi commento