Prestazioni

Assistenza giuridica professionale e consulenza giuridica

Quale membro del SEV hai diritto alla consulenza giuridica e all’assistenza giuridica professionale secondo il relativo Regolamento SEV sull’assistenza giuridica professionale.

Di norma ogni persona affiliata al SEV ha diritto a un sostegno in caso di problemi legati alla professione.

Ti aiutiamo nei casi seguenti:

  • difficoltà con il superiore o nel team, 
  • problemi di salute, 
  • minaccia di provvedimenti di diritto del lavoro o addirittura di licenziamento,
  • vertenze che riguardano l’assicurazione invalidità, la SUVA, le prestazioni complementari
  • incidenti sul lavoro o sul percorso casa-lavoro,
  • altri problemi derivanti direttamente dal contratto di lavoro o dal posto di lavoro.

Non hanno diritto al sostegno i familiari, neppure quando vivono nella medesima economia domestica. In casi particolari può essere accordata una consulenza giuridica (tariffa oraria CHF 150).

La protezione giuridica può essere accordata ai congiunti di un membro deceduto, quando sussistono ancora diritti derivanti dal rapporto di lavoro. Sono escluse le questioni in materia di successione.

L’assistenza giuridica professionale non è un’assicurazione, ma una prestazione di servizio che il SEV concede ai propri membri. Per tale ragione il SEV decide in merito all’entità e alla durata della prestazione e, conformemente al relativo regolamento, può respingere una domanda.

I problemi in materia di diritto privato – anche per i congiunti che vivono nella medesima economia domestica – possono essere assicurati a condizioni favorevoli presso la Coop Protezione giuridica Multi

Il regolamento sull’assistenza giuridica professionale SEV regola i particolari.

Como presentare una domanda die assistenza giuridica e qual è il decorso?

Annuncio

Per poter beneficiare delle prestazioni dell’assistenza giuridica professionale, il team protezione giuridica del SEV dev’essere in possesso dell’annuncio di un caso o della domanda di assistenza giuridica. Il modulo per la domanda di assistenza giuridica professionale può essere scaricato qui.

Il richiedente deve compilare e firmare di proprio pugno la domanda e la relativa procura. I documenti originali sono da inviare per posta al SEV, Steinerstrasse 35, casella postale, 3006 Berna (per il Ticino al segretariato regionale a Bellinzona).

Alla domanda vanno allegati tutti i documenti importanti e disponibili, come pure una breve descrizione del fatto. Quanto più precise sono la documentazione e l’informazione al team protezione giuridica, tanto più rapido e accurato potrà essere il sostegno. 

Attenzione

Se contemporaneamente all’adesione al SEV viene presentata anche una domanda di assistenza giuridica professionale, l’autorizzazione è condizionata al pagamento retroattivo di contributi. Esso ammonta al massimo a due anni di contributi dei membri.

Prestazioni

Le prestazioni del team protezione giuridica del SEV comprendono

  • la consulenza giuridica
  • l’intervento del SEV
  • l’assistenza di un legale

Il team protezione giuridica adotta tutte le misure che si rivelano necessarie e possibili per tutelare gli interessi del richiedente. Le misure che appaiono senza possibilità di successo possono essere rifiutate.

Legale di fiducia

In casi particolari può essere incaricato un legale di fiducia del SEV. Il SEV assume i costi per il legale di fiducia soltanto se

  • il membro ha presentato una domanda di assistenza giuridica professionale,
  • la domanda è stata accettata,
  • è il SEV a designare il legale di fiducia.

Il SEV non assume i costi per i legali che sono stati incaricati direttamente dal richiedente prima che sia stata presentata la domanda. Costituiscono un’eccezione gli «avvocati della prima ora».

Partecipazione

Il richiedente è tenuto a fornire piena collaborazione al team protezione giuridica, affinché quest’ultimo possa garantire un aiuto efficace ed efficiente. 

Il richiedente trasmette tutti i documenti rilevanti per il trattamento del caso e informa senza indugio su tutto quanto di importante avviene.

Conclusione

Nel momento in cui non sono più necessari o possibili altri interventi o misure, il caso di protezione giuridica viene chiuso.

Il caso di protezione giuridica può essere chiuso anche quando la collaborazione con il richiedente sia divenuta notevolmente più difficile o impossibile.

Diritto di ricorso

Se il richiedente non condivide una decisione del team protezione giuridica, può presentare ricorso entro dieci giorni dal ricevimento della corrispondente comunicazione al Comitato SEV, il quale decide in via definitiva.

Il diritto di ricorso si riferisce in particolare alla chiusura del caso e all’assunzione dei costi dei legali.