Attualità dalla Commissione donne

Otto marzo 2017, Giornata internazionale della donna: progetto PussyHat anche in Svizzera

Il movimento nato negli USA lo scorso mese di gennaio 2017, si è subito diffuso in tutto il mondo. Lotta per una società aperta e tollerante, per i valori democratici, per i diritti delle donne e in definitiva per i diritti umani. I diritti delle donne varranno pure qualcosa! Ma quando i diritti fondamentali vengono calpestati, tutti sono perdenti. Non si tratta con questa azione di mettere le donne contro gli uomini, Si tratta di lottare tutti insieme, donne e uomini, contro i sistemi patriarcali, reazionari e razzisti. Si tratta di lottare contro le idee populiste veicolate dalla destra populista. Idee che producono razzismo, esclusioni sociali e discriminazioni.

Il prossimo 8 marzo in tutta la Svizzera ci saranno azioni di solidarietà. Che continueranno il 18 marzo a Zurigo con la Marcia delle donne. Dobbiamo essere numerosi/e, essere visibili, lanciare chiari segnali. Non tolleriamo nessuna forma di fascismo. Al contrario. Ci battiamo per una società e una comunità aperta e solidale.

Non possiamo più rimanere in silenzio, altrimenti ci rendiamo complici. «We can’t keep quiet»