Organizzazione

IL SEV è un sindacato in cui i membri hanno l'ultima parola. Ciascun/a affiliato/a può formulare domande, inoltrare mozioni che, in modo molto democratico, possono essere portate davanti al Congresso seguendo un percorso democratico.

Il congresso è l'autorità suprema del SEV. E’ composto di 250 delegati in rappresentanza delle sottofederazioni, sezioni, commissioni giovani, donne e migranti. Il congresso si tiene, di regola, ogni due anni. Stabilisce gli obiettivi e la linea politica del SEV. Nomina, per esempio, la direzione sindacale, modifica o adotta statuti e regolamenti.

Il congresso può sottoporre in votazione generale importanti decisioni del sindacato. Una medesima procedura ha luogo quando riesce un referendum contro una decisione del congresso.

Tra un congresso e l’altro, spetta al Comitato SEV la responsabilità della direzione strategica del sindacato SEV. Di regola, il comitato si riunisce una volta al mese, salvo durante la pausa estiva. I 21 membri che lo compongono (2 per sottofederazione e 1 per commissione), prendono decisioni anche sul budget e i conti; nominano i membri della redazione come pure i/le segretari/e sindacali. Il Comitato SEV approva e modifica, inoltre, i regolamenti a condizione che non siano di competenza del congresso.

La commissione direttiva (direzione operativa) assicura la gestione corrente. E’ composta da 4 persone: il/la presidente SEV, i/le due vice-presidenti e il/la direttore/trice delle finanze. La commissione direttiva è responsabile della conduzione appropriata di tutte le questioni sindacali.

Con i suoi 60 collaboratori/trici, il segretariato centrale esegue le decisioni degli organi del sindacato. La sua sede è a Berna, Steinerstrasse 35. Segretariati regionali si trovano a Bellinzona, Coira, Losanna, San Gallo e Zurigo.

Il segretariato centrale è così diviso: settore finanze e amministrazione e divisione sindacale. Il settore finanze e amministrazione si occupa di questioni amministrative, come dati e coordinate dei membri, contabilità, gestione finanziaria, servizi e prestazioni. La divisione sindacale è attiva presso le aziende e i responsabili politici per difendere gli interessi professionali e sociali dei membri del SEV. Ai membri del SEV offre, in caso di necessità, anche un’assistenza giuridica professionale.

La commissione di verifica della gestione controlla le attività del segretariato centrale, della commissione direttiva, del Comitato SEV e del congresso.