Colpi di diritto

Farsi assistere è importante

Per quanto riguarda il personale delle FFS, la protezione giuridica si basa sul diritto amministrativo, anche se formalmente i «funzionari» non esistono più dal 1999.

Oltre alla legge sul personale federale e al CCL FFS, la base legale per le questioni di ricorso è sempre ancora la legge federale sulla procedura amministrativa (PA). Significa in altre parole che, anche se le misure disciplinari sono scomparse dal panorama FFS, le procedure restano fortemente marcate da taluni «intralci» ereditati dal passato. Questo ovviamente non è sempre uno svantaggio. Vorremmo proporre una breve panoramica degli aspetti fondamentali legati alla difesa dei diritti del personale, cominciando dal diritto di patrocinio.

I dipendenti possono farsi accompagnare

In caso di controversie fra l’azienda e il lavoratore, le FFS formulano una decisione. Questa dev’essere obbligatoriamente preceduta da una fase d’indagine. Uno o più colloqui devono avvenire con la persona interessata, che ha diritto di farsi accompagnare da qualcuno di sua scelta.

Può trattarsi ad esempio di un collega, di un familiare o, più sovente, di un segretario sindacale.

L’eccezione dell’urgenza

In casi urgenti e inderogabili, il colloquio può tenersi anche senza assistente, ciò tuttavia deve costituire una eccezione (ad esempio in caso di infortuni o di malversazioni) e un secondo colloquio dev’essere organizzato quanto prima in presenza della o del rappresentante. Questa/o dovrà potersi legittimare con una procura scritta e firmata e da questo momento diviene interlocutore e destinatario delle notificazioni. Durante i colloqui, il patrocinatore ha il diritto di porre domande e di chiedere che elementi chiarificatori siano messi a verbale.

Per le ITC (imprese di trasporto private) e per FFS Cargo si applica il codice delle obbligazioni. Non vi è dunque alcuna corrispondenza con la procedura amministrativa federale ma va detto che con il moltiplicarsi dei CCL anche la pratica si orienta viepiù a questi ultimi.

Non ci stancheremo mai di raccomandare alle colleghe e ai colleghi interessati quanto sia importante farsi assistere durante i colloqui. Le nostre esperienze mostrano che spesso in tal modo è possibile calmare gli spiriti, tenere colloqui con maggiore serenità e garantire il rispetto dei diritti delle persone interrogate. Questo si rivela assai utile per il regolare prosieguo della faccenda, anche se le dichiarazioni iniziali restano spesso le più importanti.

Servizio di assistenza giuridica

Scrivi commento