| Comunicati stampa

Multe disciplinari anche sui trasporti pubblici

Occorre un procedimento semplificato

Oggi, il Consiglio degli Stati ha approvato oggi un'iniziativa che voleva introdurre anche nei trasporti pubblici un procedimento di multe disciplinari simile a quello vigente nel traffico stradale. Il Sindacato SEV è soddisfatto di queta decisione.

Il procedimento semplificato dovrebbe permettere ai poliziotti di avere più tempo per i loro compiti principali.

Nel traffico stradale, le infrazioni più semplici sono punite con multe disciplinari. Per l'autorità, questo metodo risulta molto semplice e per i colpevoli ha il vantaggio che le infrazioni non sono registrate. Per le aziende dei trasporti pubblici e, in particolare, per la polizia dei trasporti sarebbe logico che infrazioni simili potessero essere trattate con procedimenti analoghi anche quando sono commesse nell’ambito del trasporto pubblico.

Il Sindacato del personale dei trasporti SEV condivide questo parere: «Dover ricorrere a un procedimento penale anche in caso di infrazioni minime è penoso ed esagerato" commenta la coordinatrice della politica dei trasporti del SEV Daniela Lehmann. Questa condizione comporta pure il rischio di pesanti disparità nell'ammontare delle multe. Come annunciato dal Consiglio federale nella sua risposta, si tratta ora di definire i dettagli: «in primo luogo, bisogna definire chiaramente il catalogo dei delitti e secondariamente stabilire se solo le forze di polizia (come la polizia dei trasporti) possono impartire multe, oppure se questa facoltà viene riconosciuta anche ai servizi di sicurezza», aggiunge Lehmann.

Nel traffico stradale, queste questioni sono chiarite: laddove si ricorre a servizi di sicurezza per controllare il traffico, questi hanno anche la competenza di impartire multe disciplinari.

Parità di trattamento

Se la polizia dei trasporti sorprende una persona che attraversa i binari, deve prendere le sue coordinate, fare un rapporto e denunciare l’autore alle autorità competenti per le indagini. Spetta al giudice comminare una multa da 100 a 400 franchi, a seconda del cantone. Vengono aggiunti costi amministrativi che possono anche essere due volte più onerosi rispetto all’importo della multa stessa. In totale, l’autore deve pagare tra i 300 e i 1000 franchi. Resta poi registrata nel sistema di polizia per anni.

Commenti

  • Thomas Berger

    Thomas Berger19/12/2015 11:00:47

    Wie sind die Schäden bei einem Personenunfall durch Verbotenes Überschreiten der Geleise zu verbuchen? Das ist nicht zu vergleichen mit Falschparkieren.
    Der Lokführer und wartende Passagiere auf dem Perron sind womöglich durch den Personenunfall traumatisiert. Viele Pendler reisen zu spät. Materialschäden an den Schienenfahrzeugen. Personeller und materieller Mehraufwand inkl. Reinigung.
    Eine Strafe soll weh tun. Zuviel Gutmenschenpolitik ist schlecht für einen Staat. Oder will man eine Anarchie?
    Darum ist eine hohe Busse gerechtfertigt.

Scrivi commento