| Attualità / giornale SEV

Securitrans

Sicurezza sui cantieri: stesso salario nel 2022

Securitrans sarà scissa a partire dal 1o gennaio 2022; la Sicurezza sui cantieri sarà trasferita alla divisione Infrastruttura delle FFS, mentre la Sorveglianza speciale (OS) rimarrà in Securitrans, a cui deve ancora essere dato un nuovo nome come affiliata al 100% delle FFS. Il SEV ha potuto raccogliere molte domande in sospeso durante gli incontri digitali e in loco con i collaboratori e discuterle nel frattempo con le FFS.

©Securitrans

Una decisione importante è già stata presa: il personale di Sicurezza sui cantieri manterrà il proprio salario attuale anche nel 2022.

Gli incontri digitali e sul posto hanno avuto un buon riscontro, ma hanno anche fatto emergere le incertezze e insicurezze del personale di Sicurezza sui cantieri riguardo al loro trasferimento alle FFS nel 2022. Alcune domande rimangono ancora senza risposta anche dopo la discussione con le FFS. Tuttavia le prime decisioni sono già state prese nell’interesse del personale. Tra queste figura in particolare la garanzia salariale per il 2022; il contratto di lavoro FFS garantisce, in relazione al trasferimento dell’attività, il livello salariale individuale dei singoli impiegati di Securitrans per il 2022. Le FFS si fanno carico inoltre di eventuali trattenute più elevate per la cassa pensione. Di conseguenza il personale di Sicurezza sui cantieri non subirà alcuna perdita di salario nel primo anno alle FFS. Inoltre le FFS hanno garantito al SEV che si terrà conto degli anni di servizio presso Securitrans per il premio fedeltà delle FFS.

Il SEV sta ancora discutendo intensamente con le FFS per chiarire il prima possibile le numerose questioni in sospeso. Tra queste figurano le seguenti richieste:

• nessun licenziamento per motivi economici

• chiarimento rapido della classificazione individuale e del futuro salario a partire dal 2023

• regolamentazione delle questioni relative al percorso casa-lavoro e futuro posto di servizio. Al riguardo il SEV vuole avere voce in capitolo e chiede che si tenga conto della situazione personale dei dipendenti.

• individuare buone soluzioni per il trasferimento dei contratti di formazione

• le strutture dei team dovrebbero essere mantenute al momento della transizione

• formazione tempestiva e sufficiente dei superiori e dei dipendenti sulla legge sul lavoro (LL) e sul CCL FFS.

Il SEV si sta impegnando al massimo per trovare le migliori soluzioni possibili per tutti i collaboratori. Continuerà a scambiare le opinioni con i suoi membri e a tenerli informati.

Anche se il SEV ha sostenuto con forza il trasferimento diretto alle FFS pure dei collaboratori di OS, questo non è previsto (vedi riquadro). Ciò può essere accettato come soluzione transitoria, l’importante è che il CCL venga adattato di conseguenza a partire dal 1. gennaio 2022. Da tempo si sta negoziando il suo ulteriore sviluppo, tuttavia i lavori sono stati sospesi lo scorso autunno. Ora che la situazione è stata chiarita, devono essere ripresi rapidamente. Il SEV chiederà ai suoi membri un mandato di trattativa e lascerà che siano loro a decidere il risultato. Inoltre sarà oggetto di discussione anche il cambio di cassa pensione, in quanto il personale di Securitrans, finora assicurato presso la cassa pensione di Securitas, non potrà più farne parte. Su questo argomento i collaboratori hanno diritto di codecisione. Il SEV, in collaborazione con la CoPe, sta elaborando le basi di questa codecisione.

Chantal Fischer
Enable JavaScript to view protected content.

Per il SEV anche la Sorveglianza speciale deve essere integrata nelle FFS

«La maggior parte dei collaboratori di Sorveglianza speciale (OS) non comprende perché non è integrato nelle FFS come le/i colleghi di Sicurezza sui cantieri», afferma il presidente centrale SEV AS Peter Käppler. Secondo lui, OS fa parte di FFS Immobili, in quanto i suoi compiti principali riguardano la sicurezza degli edifici, oltre al servizio di sicurezza nelle stazioni. «Il compito principale di OS è il classico facility management, per cui dovrebbe essere integrato lì», continua Peter Käppler e sostiene che questo semplificherebbe l’impiego del personale, le interfacce e si eliminerebbero i costi dei mandati periodici a un’affiliata con obbligo di messa a concorso. L’appartenenza del personale di OS alle FFS accrescerebbe la motivazione riducendo l’attuale elevata fluttuazione. Avrebbero possibilità di sviluppo presso le FFS (Immobili, Polizia dei trasporti) e sarebbero soggetti al CCL FFS. Oppure è proprio questo che la direzione di FFS Immobili non vuole? Vuole risparmiare sulle condizioni d’impiego? Alla nostra precisa domanda abbiamo ricevuto solo questa risposta generica: «Con la fondazione di una società affiliata le FFS intendono assicurare l’esistenza del settore Sorveglianza speciale a lungo termine. Inoltre qui sono richiesti collaboratori con altri profili rispetto al settore immobiliare, il che è fondamentale per la gestione, il reclutamento e l’ulteriore sviluppo del personale». Markus Fischer

Commenti

  • Quantin

    Quantin01/05/2021 10:05:11

    Donc si je comprend bien, les mécanicien B100 Securitrans auront aussi leurs salaires garantis?
    temps-mieux pour eux, mais encore une fois les B100 infra seront les dindons de la farces...
    Il va falloir rapidement trouver une solution pour adapter les salaires des mécaniciens B100 infra.

Scrivi commento