Anno europeo dei lavoratori e delle lavoratrici delle ferrovie

Colleghe e colleghi delle ferrovie svizzere in una manifestazione dell'ETF a Bruxelles durante la Settimana d'azione per il trasporto equo e solidale alla fine di marzo 2019.

L'Unione europea ha dichiarato il 2021 l'«Anno delle ferrovie». Mira a promuovere le ferrovie come modalità di trasporto sostenibile per raggiungere i suoi obiettivi di cambiamento climatico e per portare avanti i progetti ferroviari. Per i sindacati, è l'«Anno dei lavoratori e delle lavoratrici delle ferrovie»: ricordano il ruolo cruciale del personale in questo modo di trasporto sostenibile, che fa parte della soluzione al problema del clima.

Purtroppo, le prime dichiarazioni dell'UE sull'Anno della ferrovia hanno dimenticato il personale ferroviario, anche se nessuna ferrovia può funzionare senza uomini e donne di vari mestieri. Anche nel caso ancora raro di un funzionamento completamente automatico di singole ferrovie metropolitane o funicolari, c'è ancora bisogno almeno di pulizia, manutenzione, monitoraggio, controllo sporadico dei biglietti e personale di intervento in caso di emergenze.

I sindacati nell'Anno delle ferrovie

La Federazione europea dei lavoratori dei trasporti (ETF), che come organizzazione ombrello rappresenta i sindacati ferroviari di tutti i paesi europei e i loro membri a Bruxelles, sta quindi mettendo il personale ferroviario al centro delle sue attività per l'Anno delle ferrovie. L'ETF e i suoi membri, compreso il SEV in Svizzera, stanno pianificando diversi eventi e azioni a questo scopo, che intendiamo riferire costantemente su questo sito. 

Sulla scia di liberalizzazioni, privatizzazioni, esternalizzazioni, gare d'appalto e altre forme di concorrenza, promosse dai pacchetti ferroviari dell'UE negli ultimi 20 anni, il dumping sociale è aumentato in molte ferrovie europee, anche se è meno noto che sulle strade. Il lavoro a turni 24 ore su 24 e il duro lavoro all'aperto con qualsiasi tempo spesso non sono adeguatamente compensati, quindi non sorprende che molte ferrovie stiano lottando per sostituire i baby boomers che vanno in pensione con i giovani, se hanno le risorse per farlo.

L'ETF e i suoi sindacati ferroviari affiliati, tra cui il SEV in Svizzera, hanno in programma diverse manifestazioni e azioni su questi e altri problemi del personale ferroviario, di cui intendiamo riferire costantemente su questo sito. 

Eventi organizzati di/con SEV e ETF

29.06.202, 9:30–11:00: Evento online "Via libera alle donne? – Leve per aumentare la percentuale di donne nel settore ferroviario: l'esempio dell'Austria" (in tedesco), ​organizzato dal sindacato austriaco Vida e dall'AK Vienna, Dipartimento dell'Ambiente e dei Trasporti.  Con Giorgio Tuti, presidente SEV. Programma (PDF): 9.30 Benvenuto; 9.40 Interventi di Giorgio Tuti e Sandra Gott-Karlbauer, amministratore delegato di ÖBB-Technische Services GmbH; 10:00 Tavola rotonda: Quali sono le leve, usando l'Austria come esempio concreto, per attrarre e trattenere più donne nelle aziende di trasporto ferroviario? Riassunto in tedesco (clicca qui).

29.03.2021, EU Year of Rail digital kick-off event (in inglese): Con questo live streaming di quasi quattro ore, l'UE ha lanciato ufficialmente l'Anno europeo delle ferrovie: https://www.youtube.com/watch?v=lYw5WvME7GI&list=WL&index=5&t=790s (Attenzione: la trasmissione inizia solo da 19'41'', prima si vede solo un fermo immagine). Alla discussione ha partecipato anche il presidente del SEV Giorgio Tuti, come presidente della sezione ferroviaria della ETF -> più qui.

24.02.2021, etf-talks (in francese): Cosa significa l'«Anno europeo delle ferrovie» per i lavoratori e le lavoratrici delle ferrovie? Ne discutano Karima Delli, presidente della commissione per i trasporti e il turismo (TRAN) del Parlamento europeo e Giorgio Tuti, presidente della sezione ferroviaria della Federazione europea dei lavoratori dei trasporti (ETF) e presidente SEV. Moderazione: Sabine Trier, vice segretario generale dell'ETF. > https://m.youtube.com/watch?v=oXb1UlVnaUI&feature=youtu.be

Tutti gli articoli sull'Anno dei ferrovieri

Per uomini?

| Attualità / giornale SEV, Year of the Rail, Frauen

La quotidianità lavorativa di Esther Weber è abbastanza insolita per una donna in Svizzera. Esther lavora infatti in un settore ancora...

di più

2021: le ferrovie per il «Green deal»

© SBB CFF FFS

| Attualità / giornale SEV, Year of the Rail, Clima

L’UE ha deciso che il 2021 è l’Anno europeo delle ferrovie per promuovere i treni come mezzo sicuro e sostenibile. Il 15 dicembre 2020...

di più
Archivio «Giornale SEV»
Archivio «Comunicati stampa»

Siti web e vari articoli, audio, video

Sito web ufficiale European Year of Rail

20.02.2021, trasmissione «International» di Radio SRF 1 (in tedesco): Im Nachtzug nach Brüssel: EU-Verkehrspolitik ohne Fahrplan > https://www.srf.ch/play/radio/redirect/detail/8206622a-c4dd-45cd-86e3-0c1396c81785

15.02.2021, ETF: Plus de 70 postes de cheminots en jeu – L’Année européenne du rail démarre mal en Belgique (francese/inglese) > https://www.etf-europe.org/over-70-railway-workers-positions-at-stake-european-year-of-rail-off-to-a-bad-start-in-belgium/