| Attualità / giornale SEV

Edith Graf-Litscher risponde

Covid: non sulle spalle del personale!

Anche quest’anno la pandemia ha generato perdite per le FFS, compreso il traffico a lunga percorrenza. A quando gli aiuti federali? Bisogna ricordare che tanti pendolari dipendono dagli IC e dagli IR.

La crisi provocata dal Covid continua a generare perdite finanziarie nel settore dei trasporti pubblici (TP). Al fine di contrastarne le conseguenze, il Consiglio federale propone al Parlamento per il 2021, analogamente all’anno precedente, un pacchetto di misure a sostegno del traffico viaggiatori regionale, del traffico merci, del trasporto locale e delle offerte turistiche dei TP. Come già l’anno scorso, il Consiglio federale non ritiene necessario aiutare le FFS con un sostegno diretto per far fronte alle ripercussioni del Covid sul risultato del traffico a lunga percorrenza. Un gruppo di lavoro interdipartimentale, sotto la direzione del Dipartimento federale delle finanze, sta esaminando le misure da adottare al fine di garantire un finanziamento sostenibile alle FFS. Dobbiamo seguire attentamente l’attività di questo gruppo di lavoro per evitare che siano legittimate misure di risparmio a breve termine, a discapito del personale FFS e dannose per il settore. Innanzitutto, il 22 e 23 novembre, in occasione della prossima riunione della Commissione dei trasporti e delle telecomunicazioni, discuteremo il secondo pacchetto di misure per i TP e criticheremo l’assenza di misure per il traffico a lunga percorrenza. Dobbiamo impedire che l’efficace modello dei TP svizzeri sia messo a repentaglio da un miope approccio al risparmio e che siano introdotte misure di risparmio a discapito del personale.

Edith Graf-Litscher è segretaria sindacale del SEV e consigliera nazionale.

Hai domande? Scrivi al SEV: Enable JavaScript to view protected content..