| Attualità / giornale SEV

ad pv

«Sia fatta la mia volontà»: mandato precauzionale e direttive del paziente

Da destra a sinistra: Andrea-Ursula Leuzinger, Roland Schwager, Egon Minikus e Hans Heule hanno diretto l'assemblea.

Numerosi i temi all’ordine del giorno dell’assemblea dei delegati PV. La questione delle pensioni ha tenuto banco, come pure le Facilitazioni di viaggio per il personale (FVP).

Il presidente centrale Roland Schwager ha dapprima salutato i delegati e gli ospiti alla nostra AD e al corso di formazione, lasciando poi la parola alla signora Christener, responsabile ARP della città di Berna, che ci ha spiegato il diritto di protezione degli adulti. Le autorità regionali di protezione (ARP) sono organismi con competenze specifiche in lavoro sociale, psicologia, giurisprudenza, atti fiduciari ecc. Esse si suddividono in autorità per la protezione dei minori e degli adulti.

Autorità regionali di protezione alla lente

Con il mandato precauzionale si designa qualcuno che, in caso di incapacità di discernimento, si occupi di cura della propria persona e degli interessi patrimoniali e della rappresentanza nelle relazioni giuridiche. Le direttive del paziente sono istruzioni importanti per il personale curante in relazione al trattamento o alla donazione di organi e sul rappresentante terapeutico nel caso di incapacità di discernimento. Se questi documenti sono compilati in modo ordinato, tutto sarà chiaro e definito per ogni parte in causa e anche l’ARP non si opporrà alle disposizioni prese.

Le difficoltà iniziano per i congiunti e il personale curante al momento in cui mancano istruzioni precise. L’ARP ordinerà certe misure allorché un soggetto divenuto incapace di discernimento non ha dato disposizioni o se queste sono insufficienti, e/o se determinate persone non possono fornire l’assistenza necessaria. A questo punto l’ARP cercherà qualcuno in grado di subentrare a titolo precauzionale e per le decisioni mediche. Per informazioni si vedano anche i siti https://www.prosenectute.ch/it.html e https://kescha.ch/it/.

Riflettori sull’assemblea dei delegati

I primi punti all’ordine del giorno della nostra AD, verbale e rapporto di attività, sono stati evasi celermente. In seguito il cassiere centrale Egon Minikus ha fornito chiarimenti sui conti 2019, approvati dopo lettura del rapporto dei revisori. Le proposte di nomina per il periodo amministrativo 2021-2024 non hanno suscitato discussioni, tutti gli attuali mandati sono stati riconfermati. Pure rieletti per acclamazione Roland Schwager, Egon Minikus e gli altri membri del comitato centrale. Il collega Patrick Rouvinez è stato designato quale membro sostituto nella CVG per l’uscente Othmar Zwyssig.

Cassa pensioni FFS: la situazione

Il relatore ospite Aroldo Cambi ha illustrato con una breve presentazione i retroscena tecnico-finanziari della Cassa pensioni FFS, rispondendo successivamente alle nostre domande. Per via della sua alta percentuale di pensionati (55%), la CP FFS presenta particolari problemi di fondo. E se per noi il tasso d’interesse sul capitale è fissato al 2 percento, quello degli attivi è solo dell’1 percento, vale a dire oltre la metà del capitale beneficia di un interesse più elevato. Per il 2021, gli esperti in previdenza professionale raccomandano di abbassarlo allo 0.75 percento. Compito del Consiglio di fondazione è di verificare queste aliquote nell’ambito di una strategia degli investimenti sostenibile (capacità di rischio). È un peccato che solo il 14,7 percento degli aventi diritto abbia partecipato all’elezione del Consiglio di fondazione. Ma è rallegrante che i candidati del SEV siano stati eletti.

Le FVP tengono banco: PV risoluta

Le trattative di FVP continueranno con l’Unione dei trasporti pubblici (UTP). Si parla attualmente di sconti inferiori. L’Ufficio federale dei trasporti (UFT), sta esercitando pressioni in quanto, a differenza delle FFS, quasi tutte le imprese private devono finanziare le FVP attraverso il traffico regionale. Le indennità per il traffico regionale sono in parte a carico dei Cantoni. La PV continuerà ad insistere affinché siano mantenute le normative vigenti, opponendosi a ogni peggioramento.

Iniziativa popolare per una 13esima AVS

L’Iniziativa popolare sulla 13esima AVS - per la quale prosegue la raccolta firme - è pure stata al centro dei dibattiti. Oggi a causa del coronavirus il clima sociale è cambiato, molti lavoratori si ritrovano con tagli in busta paga e la perdita dell’impiego. La posizione della PV sulla raccolta delle firme non è unanime.

Con l’aiuto di statistiche e dati macroeconomici, Andrea-Ursula Leuzinger della Commissione donne SEV ha mostrato le cifre impressionanti del lavoro non retribuito delle donne (248 miliardi di franchi), almeno 1 miliardo di ore non pagate per la cura dei figli e 100 miliardi di franchi l’anno di minor reddito rispetto agli uomini.

Dopo la risposta fornita dal presidente centrale Roland Schwager ad alcune questioni amministrative, alle 12.40 la presidente del giorno Andrea-Ursula Leuzinger ha concluso un’assemblea dei delegati molto interessante.

Alex Bringolf, segretario centrale PV
Enable JavaScript to view protected content.

Scrivi commento