| Attualità / giornale SEV

«C’è motivo di essere ottimisti.»

Manuel Avallone, vicepresidente SEV

Ci si può solo rallegrare per la piega che hanno preso gli eventi che hanno caratterizzato il dossier della Cassa pensione FFS, le cui elezioni sono state annullate. Il ricorso inoltrato dal SEV ha avuto successo. Aveva infatti contestato i risultati poiché la lista 3 aveva usato la posta elettronica dell’azienda per farsi pubblicità. Una pratica vietata.

Questa vittoria non può tuttavia nascondere il fatto che il SEV non ha saputo mobilitare i suoi membri per elezioni cruciali. Basta vedere le misure contenute in RailFit 20/30 concernenti la Cassa pensione FFS – inasprimento dell’accesso al- l’invalidità professionale e la partecipazione al premio di rischio da parte del personale. La forte rappresentanza del SEV è particolarmente importante considerato che l’unità dei/delle rappresentanti del personale nel Consiglio di fondazione è relativa!

Eppure le sfide che toccano le Casse pensioni sono note. Con un tasso di interesse pari a zero o addirittura negativo, gli istituti di previdenza – quello delle FFS, ma anche quelli delle ITC – dovranno presto o tardi prendere delle misure in assenza di un’inversione di tendenza. Se siamo stati passivi in occasione delle scorse elezioni della Cassa pensione FFS, la musica sarà diversa per le nuove.

C’è motivo di essere ottimisti. In effetti, la forte partecipazione dei membri SEV (ma anche di non sindacalizzati/e) alle assemblee di RailFit 20/30 degli scorsi giorni, è di buon auspicio. Si avverte un clima di mobilitazione su cui si può costruire un’azione di contrasto. Prima di tutto per fare recedere le FFS dalla loro volontà di smantellare le loro prestazioni sociali. E poi per impedire che gli attacchi contro i posti di lavoro si confermino. Infine affinché i CCL di FFS e di FFS Cargo non vengano indeboliti quando verranno rinegoziati fra meno di due anni.

Le ripercussioni sul personale delle FFS – e per effetto domino sugli altri CCL – sarebbero disastrose. La pressione economica sulle aziende di trasporto è molto reale. E per citare Russell Banks: «La resistenza non è qualcosa che si intraprende perché porta alla vittoria, ma perché è un modo di reggere, di restare in piedi».

Manuel Avallone

Commenti

  • Mathi

    Mathi09/11/2016 20:32:26

    "Wir waren bei den Stiftungsratswahlen der PK SBB zu passiv. Bei den Neuwahlen muss und wird dies anders sein. " - will der SEV nun die "Liste3" kopieren? Ein Schelm wer böses denkt...

Scrivi commento