| Attualità / giornale SEV

Il personale rivendica un vitto dignitoso: sindacati lucernesi consegnano petizione

«Una mensa in stazione»

I sindacati dell’Unione sindacale lucernese (LGB) – tra cui il SEV – hanno consegnato una petizione ai responsabili delle FFS, della Zentralbahn e dei trasporti pubblici di Lucerna VBL, con la richiesta di un ristorante per il personale nella stazione di Lucerna. La richiesta è stata firmata da 1001 collaboratori e collaboratrici interessati.

Sindacalisti e diretti interessati hanno consegnato la petizione il 27 novembre ai funzionari delle FFS, della Zentralbahn e della VBL alla stazione di Lucerna. Durante la simbolica azione è stato appositamente preparato un pasto caldo, servito su un tavolo apparecchiato. La petizione chiede:

L’apertura di un ristorante per il personale o un’offerta equivalente nella stazione di Lucerna per i dipendenti delle aziende presenti sul posto o circostanti (compagnie ferroviarie, Posta, VBL, vendita, ecc.)

Offerte di pasti caldi con un’alimentazione equilibrata che soddisfano le esigenze del personale che lavora a orari irregolari (apertura dal lunedì alla domenica, dalle ore 06:00 alle ore 22:00)

Comoda accessibilità alla struttura di ristorazione che rispetti il limite prescritto dai tempi di percorso e della pausa.

Per i viaggiatori, l’offerta per acquistare uno spuntino nella stazione di Lucerna è molto ampia. Tuttavia, per il personale che lavora nella stazione o nei dintorni, la situazione è tutt’altro che soddisfacente. «Il ben frequentato e costoso ristorante vegetariano, i panifici e le catene fast-food non soddisfano le esigenze di pasti caldi ed equilibrati a un prezzo ragionevole», ha sottolineato Urs Langenstein, presidente ad interim della sezione SEV-VPT Zentralbahn. «Inoltre, non coprono adeguatamente le ore dei pasti per il personale che lavora a turni». Le uniche mense vicine – le caffetterie dell’università e della scuola universitaria di Lucerna – sono aperte solo dal lunedì al venerdì e durante gli orari d’ufficio. Durante le vacanze semestrali e durante le ore principali dei pasti, non sono inoltre accessibili al pubblico.

Le 1001 firme raccolte, confermano l’urgenza della richiesta. Esse provengono dai dipendenti delle FFS, VBL, Posta, Zentralbahn, Südostbahn, BLS, polizia di Lucerna e dalle ditte di Lucerna Railcity. I firmatari non si aspettano che le FFS si assumano interamente la responsabilità per la creazione di un ristorante per il personale. «Chiediamo alle FFS, in qualità di proprietario della stazione di Lucerna e in veste del più grande datore di lavoro locale, di prendere in mano la progettazione di un ristorante per il personale», ha dichiarato il presidente della LGB, Martin Wyss. «Le FFS devono ora concludere un contratto d’affiliazione con gli altri datori di lavoro e i rappresentanti del personale».

Scrivi commento