| Attualità / giornale SEV

ffs immobili

«Un passo verso la reciproca fiducia»

© SBB CFF FFS

Il segretario sindacale SEV Patrick Kummer aveva già criticato aspetti problematici presso Immobili FFS. In questa intervista, trae un primo bilancio di quanto accaduto in questi mesi.

Patrick, è passato quasi un anno. Com’è ora la situazione?

Direi un po’ più calma. Immobili FFS è suddiviso in due settori principali: Facility Management e Gestione. L’arrivo a Facility Management della nuova responsabile, Beatrice Bichsel, ha portato diversi miglioramenti. Presso la Gestione restano invece alcuni punti che ci preoccupano.

In cosa consistono questi miglioramenti a Facility Management?

Collaboratrici e collaboratori ci hanno riferito di una nuova responsabile aperta nei loro confronti, che cerca il dialogo. Questa disponibilità e cordialità favoriscono un rapporto di fiducia reciproca, che secondo noi è la premessa fondamentale per affrontare i problemi che avevamo sollevato nel giugno dello scorso anno. Siamo inoltre del parere che sia migliorato anche il rapporto di Facility Management con i partner sociali, con discussioni molto valide, nelle quali si cercano soluzioni ai vari problemi.

Nei confronti del settore di Gestione Immobili sei meno positivo...

Dopo l’ultimo sondaggio sulla motivazione del personale, abbiamo richiamato l’attenzione sui risultati preoccupanti registrati nella regione Ovest, dove la valutazione del carico di lavoro ha raccolto la miseria di 40 punti su 100. Il sondaggio dimostra chiaramente come i carichi di lavoro risultino esagerati. Trascurare questo genere di situazioni può portare seri problemi di salute ai dipendenti. Quando abbiamo discusso di questi risultati, non ci siamo pertanto limitati a chiedere un’analisi della situazione, ma abbiamo rivendicato misure concrete. A oggi, non abbiamo però potuto riscontrare alcun miglioramento. Inoltre, nella stessa regione vi sono numerosi colleghi e colleghe con sino a 20 anni di esperienza nel settore e 30 presso le FFS, che sono ancora classificati nel livello più basso tra i gestori di immobili. Prima dell’introduzione delle nuove denominazioni, avevano la funzione di gestore di immobili junior. Con 20 anni di esperienza sulle spalle, presentarsi come gestore junior fa veramente strano, tanto più che si tratta di collaboratrici e collaboratori competenti, che si assumono molte responsabilità nelle loro attività e che si impegnano a fondo, nonostante il grande carico di lavoro.

E cosa fa il SEV?

Ci stiamo impegnando per migliorare i carichi di lavoro nella regione Ovest e la classificazione di collaboratrici e collaboratori, in quanto siamo convinti che quest’ultima sia troppo bassa. Vi sono state diverse partenze di dipendenti di lunga data che confermano come questa situazione non sia più tollerabile.

Quali provvedimenti occorrono?

In questa regione bisogna iniziare subito ad ascoltare le esigenze del personale e a prenderne atto. Ne deve scaturire un dialogo volto alla ricerca congiunta di soluzioni, che devono tenere in debito conto anche gli interessi delle/ dei dipendenti interessati.

La consigliera federale Simonetta Sommaruga ha richiamato le FFS ad una maggior attenzione anche per quanto riguarda il loro settore immobiliare. Il CEO Vincent Ducrot ha invece definito questo settore «l’assicurazione sulla vita delle FFS». Il SEV cosa ne pensa?

Entrambe le affermazioni sono corrette: anche noi siamo del parere che le FFS debbano concentrarsi sul loro compito fondamentale, nel quale rientrano comunque anche le stazioni. Nel 2020 - segnato dalla pandemia - il settore ha versato importanti contributi all’infrastruttura e alla cassa pensioni. Infrastrutture sane costituiscono le fondamenta per svolgere la propria missione. Quelli generati da tutto il settore Immobili, sono così introiti che restano a disposizione del sistema FFS. Il SEV è anche lieto che i progetti immobiliari delle FFS, che in gennaio si era deciso di sospendere, siano ora stati ripresi e vengano portati avanti come previsto. In un periodo di crisi, decisioni come queste sono di grande importanza, in quanto aprono prospettive per i comuni e le regioni interessate.

SEV
Enable JavaScript to view protected content.

Scrivi commento