Fondo per la digitalizzazione

Bistro digital

© SBB CFF FFS

La digitalizzazione permea oramai ogni ambito della nostra esistenza. Influenza la quotidianità del lavoro e talvolta suscita timori e disagio. Con il sostegno del fondo per la digitalizzazione delle FFS, il SEV ha lanciato un progetto pilota per sostenere le collaboratrici e i collaboratori di FFS e società affiliate ad affrontare il cambiamento.

La svolta digitale offre numerose possibilità e opportunità nuove ed interessanti. Tuttavia, la digitalizzazione crea talvolta anche dubbi e timori. Il timore di non riuscire a stare al passo con tutti i cambiamenti, il timore di perdere il posto di lavoro perché sostituito dalla digitalizzazione, il timore di rimanere indietro. È indubbio che nei prossimi anni numerosi profili professionali cambieranno a seguito della digitalizzazione e dell’automazione.

Il SEV non può e non vuole opporsi a queste evoluzioni. Tuttavia, è chiaro che i dipendenti e i loro sindacati devono essere coinvolti nel processo di cambiamento e accompagnati, affinché nessuno resti indietro. Il SEV si impegna affinché la digitalizzazione sia sempre un punto all’ordine del giorno nelle trattative dei CCL. In gioco ci sono la protezione dei dati, la conciliabilità e, non da ultimo, la tutela degli impieghi.

Nel quadro delle ultime trattative per il CCL FFS e FFS Cargo, sottoscritto il 26 novembre 2018, il SEV ha istituito insieme alle FFS il primo fondo per la digitalizzazione in Svizzera. Con il denaro messo a disposizione dal fondo – al quale le FFS hanno contribuito con 10 milioni di franchi – sono stati finanziati alcuni studi che mostrano gli effetti della digitalizzazione sul mondo del lavoro e sulle professioni delle FFS. Sulla base dei risultati il SEV ha quindi lanciato, insieme ad altri sindacati e associazioni, la piattaforma di informazione e di scambio «Bistro digital».

Bistro digital è un luogo in cui è possibile porre domande ed esprimere preoccupazioni sulla digitalizzazione delle professioni alle FFS e avere uno scambio con colleghe e colleghi che la pensano allo stesso modo. L’obiettivo è quello di aiutare le collaboratrici e i collaboratori delle FFS ad affrontare meglio i cambiamenti e a preservare la propria idoneità al mercato del lavoro. La pagina web offre molte informazioni interessanti sulla svolta digitale nell’ambiente di lavoro come interviste, esperienze e consigli di esperti. Vengono anche proposte consulenze individuali sotto forma di coaching professionale. L’offerta è completamente indipendente e gratuita. Nei cosiddetti incontri, il personale FFS ha l’opportunità di confrontarsi con altre colleghe e colleghi FFS su un determinato tema fruendo di una moderazione professionale. Infine, è possibile depositare le proprie preoccupazioni nella casella di posta.

Questo servizio è un progetto pilota rivolto esclusivamente alle collaboratrici e ai collaboratori delle FFS e delle società affiliate. È completamente gratuito, ma per accedere ad alcune aree della piattaforma è richiesto un login (anonimo).

Intervista sul fondo per la digitalizzazione con Giorgio Tuti, SEV e Markus Jordi, FFS.

Articolo sul lancio del "Bistro digital".

Articoli sulla digitalizzazione

L’avvenire digitale

Oggi, il tablet o il telefono cellulare è uno strumento di lavoro indispensabile per molti. Immagine: impianto di servizio a Bienna, © FFS / Beat Schweizer.

| Attualità / giornale SEV, Digitalisierung

In vista del Congresso di ottobre, il Comitato SEV si è chinato sulla bozza del testo di orientamento sulla digitalizzazione. La...

di più
Archivio